13ª Biennale 2017

  • 13biennale
     
     

    13ª BIENNALE INTERNAZIONALE DEL MERLETTO

     Scarica la scheda identificazione merletti

     Scarica il CALENDARIO completo

     Scarica la MAPPA degli eventi

     Scarica il pieghevole

    Cantù, 15 – 29 Ottobre 2017

    La bellezza della donna si fonda soprattutto sulla dignità, sulla serietà, sulla nobiltà del suo animo, e siamo altresì convinti che la bellezza interiore possa coniugarsi con quella esteriore: una fusione che, quando avviene, è davvero meravigliosa.
    Ecco, quello che racconta la 13ª Biennale Internazionale del Merletto, vale a dire quello che esalta la bellezza di una donna, ciò che, esteriormente, la rende degna d’essere ammirata e amata, che passa per questo evento tramite il merletto filo conduttore della manifestazione.
    In questa 13° edizione della Biennale Internazionale del Merletto potete ammirare in più sedi espositive le varie sezioni che compongo la mostra.

    Merletti e Design
    Fulcro della Biennale in via Matteotti, è il Cortile delle Ortensie, che anche per questa edizione accoglie in ambienti d’epoca sapientemente ristrutturati la sezione merletti e design dove alti nomi del design internazionale quali: Anna Gili, Ugo La Pietra, Alessandro Mendini, Angela Missoni, Thessy Schoenholzer Nichols, hanno collaborato con il Comitato per la Promozione del Merletto e con le merlettaie alla progettazione e poi realizzazione di opere d’arte in merletto.

    Microcosmo femminile
    In via Matteotti nel Padiglione Espositivo di Corte San Rocco, potete osservare da vicino le ricercate lavorazioni che compongono i merletti legati al tema del microcosmo femminile, argomento che ha suscitato riflessioni sul ruolo della donna e negli animi delle merlettaie che hanno progettato i loro manufatti.

    Fiori e seduzioni in merletto. Un corredo di fiori per la sposa
    Imparare il merletto con cura.
    In Villa Calvi, Fiori e seduzioni in merletto. Un corredo di fiori per la sposa, il merletto legato alla sposa, alla donna nel giorno delle nozze; abiti da sposa in merletto o con inserti in merletto, accessori a corredo della cerimonia, capi e oggetti legati a ricordi tramandati di generazione in generazione. Al piano superiore della villa Imparare il merletto con cura, sono esposti alcuni pezzi eseguiti negli ultimi due anni delle associazioni, gruppo amatoriali, scuole di merletto.

    Eventi collaterali
    La sede del Comitato in Corte San Rocco accoglie incontri pratici sul merletto, un piacevole passatempo o l’occasione per approfondire una passione da tempo coltivata. L’Associazione Merletti d’Arte con la mostra "La dama in bianco e in nero. Merletti e veli dalla collezione di Rita Bargna" è ospitata presso il Battistero di San Giovanni Battista del Complesso monumentale di Galliano, mentre l’esposizione Vesti sacre ed altri paramenti liturgici, è visitabile presso il Museo della Comunità Pastorale di San Vincenzo.

    Una serie di attività fanno da cornice alla Biennale: la presentazione del catalogo merletti e design 2017 venerdì 13 ottobre, presso la libreria Libooks, dolci pensieri all’ora del the con i pasticceri che terranno dei brevi corsi di cake design

    Domenica 29 ottobre, a chiusura, un evento nell’evento in Villa Calvi per chiudere questa edizione con un finale da favola!


    PER CHI VIENE DA LONTANO...
    Per visitare la 13ª Biennale Internazionale nel terzo week end di Ottobre fino a esaurimento capienza della struttura, sarà possibile soggiornare presso una foresteria in Cantù.

    Registrazione - check in venerdì 20 Ottobre
    Uscita - check out domenica 22 Ottobre
    Il costo comprenderà: cena pernottamento e colazione.

    Per informazioni e prenotazioni contattarci al 348 2215068 o inviate una mail con i dati precisi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • testata merlettiedesign
     
     

    designer3MERLETTI E DESIGN

    Cortile delle Ortensie, via Matteotti 33, Cantù

    da martedì a domenica 9.30-12.30 e 14.30-18.30

    La creatività del designer, le mani pensanti della merlettaia; l’idea pura, l’idea che si fa capolavoro; il genio artistico, il genio che interpreta; la mano che disegna, la mano che intreccia fili; la matita del designer, i fuselli della merlettaia. Coppie perfette, mosse dalla passione, oltre che dall’intelligenza. Oggi il designer supera i confini, porta la merlettaia oltre, nell’astratto, nell’idea, nel simbolo; dialoga e riflette sulla donna, sul suo ruolo di creatrice di vita, ma anche di custode di antichi saperi da tramandare.
    Per rendere bene, in un merletto, queste riflessioni occorrono, e ci sono, merlettaie meravigliose che, prima di caricare i fuselli, sanno entrare in profondità nei significati.
    Arrivato alla sua quarta edizione, il progetto Merletti e Design quest’anno, vede protagonisti i progetti di cinque grandi designer: Anna Gili, Ugo La Pietra, Alessandro Mendini, Angela Missoni e Thessy Schoenholzer Nichols.

    I pensieri progettuali sono stati tradotti in cartine dalle disegnatrici e spuntatrici, e realizzati dalle abili mani delle merlettaie che hanno dato forma concreta alle opere che sono esposte con altri complementi degli stessi designer nell’elegante spazio del Cortile delle Ortensie in via Matteotti, 33 a Cantù.

    Il progetto Merletti e Design, pensato dal Comitato per la Promozione del Merletto con un gruppo di “sensibili” a quest’arte, dal 2011 ha dato forma alle creazioni di pezzi unici, con l’obiettivo di fare incontrare l’apporto creativo di importanti designer con l’abilità tecnica delle merlettaie e puntare così l’attenzione verso il merletto d’autore inteso come espressione della più avanzata progettualità. Ad oggi sono già dodici le opere d’arte in merletto che costituiscono la collezione. Per ogni progetto realizzato si potranno produrre nove esemplari, multipli d’autore con l’intenzione di creare un nuovo sbocco per il mercato del merletto d’arte.



    particolari merletti










  • sognoeseduzione
     
     

    FIORI E SEDUZIONE IN MERLETTO
    Un corredo di fiori per la sposa

    Villa Calvi, via Roma 8, Cantù

    da martedì a domenica 9.30-12.30 e 14.30-18.30

    In questa sezione della mostra ospitata in Villa Calvi, sono esposti abiti da sposa in merletto o con inserti in merletto, accessori a corredo della cerimonia, lingerie e tutto ciò che coopera con l’universo femminile, con la bellezza e la seduzione, di un giorno radioso che ogni donna sogna e attende.
    L’abito da sposa è il protagonista, abito che possiede moltissimi significati, che si esprimono attraverso la veste ma anche i suoi complementi, dettagli ed accessori. Il velo, i fiori, i gioielli, sanciscono simbolicamente uno dei momenti di passaggio tra i più significativi della vita di una donna. Ecco perché anche i modelli floreali dei merletti scelti per ornarlo possono non essere solo capolavori di grazia e maestria, ma anche racchiudere simboli e significati.
    I fiori, si sa, rappresentano giovinezza e bellezza, ma anche la fugacità della vita e l’imperativo a godere del presente.
    Abbiamo chiamato a raccolta le donne e le merlettaie che conservano manufatti utili alla stesura di questo racconto e la risposta è stata straordinaria a riprova che il merletto, a Cantù e in tutto il territorio, è e resta profondamente radicato nella storia e nella tradizione della nostra gente.
    In questi momenti di grande partecipazione ad un evento così importante per la nostra Città, ciò che emerge sempre e in modo inequivocabile è che l’unità d’intenti, la volontà di condividere valori ed esperienze, la cooperazione tra le varie componenti che si muovono intorno al merletto, portano sempre a risultati eccellenti.

    La fiaba nunziale progetto didattico che ha dato origine a tre abiti ideati delle ragazze della sezione moda del Liceo Artistico “Fausto Melotti” di Cantù, sono visibili in un’area della mostra. Insegnanti e allieve hanno collaborato con le merlettaie, dando concretezza alle idee, attraverso le elaborazioni e l’accurata esecuzione che da sempre caratterizzano le modalità di lavorazione del nostro territorio.



    accessori sposa


  • impariamo
     
     

    IMPARIARE IL MERLETTO CON CURA
    Sezione dedicata ad associazioni, scuole o corsi amatoriali di merletto

    Villa Calvi, via Roma 8, Cantù

    da martedì a domenica 9.30-12.30 e 14.30-18.30

    A scuola le merlettaie siedono al tombolo per imparare il merletto con cura, spesso stanno insieme, in cerchio, si guardano, si cercano, si confrontano, dialogano, la maestra passa i segreti dell’arte che non devono restare segreti, se si ha a cuore il futuro del merletto al tombolo.

    Ciascun gruppo, ciascuna scuola, il singolo con la passione del merletto possono mantenere la loro identità, ma contemporaneamente possono vivere l’esperienza della cooperazione l’appartenenza ad un più vasto movimento che persegue identiche finalità e che cerca, nella solidarietà, il punto di forza del loro agire.
    Ogni donna prova gioia per il piacere di creare qualcosa con le proprie mani, perché è bello veder nascere un merletto con il solo intrecciar di fili. La logica della produzione seriale qui non entra: qui si insegnano incanto e bellezza. Il Comitato per la Promozione del Merletto da ventisei anni ha l’obiettivo, di conservare e mantenere viva l’arte del merletto: non solo fa corsi di pizzo perché l’arte dei fuselli continui nel tempo, ma anche sostiene e sollecita scuole e associazioni che sono nate e ancora nascono nel territorio e che accolgono allieve di ogni età e provenienza.




     Scarica la scheda identificazione merletti


  • 13biennale
     
     

    microcosmo logo

    Sezione dedicata a singole merlettaie o merlettaie che hanno collaborato a un lavoro collettivo nelle proprie associazioni o scuole di merletto.

     Scarica la scheda identificazione merletti

    PROLUNGAMENTO TERMINI DI CONSEGNA
    Sarà possibile consegnare i merletti fino al giorno VENERDI' 15 SETTEMBRE


    Per le consegne contattaci al 348 2215068 o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Padiglione espositivo di Corte San Rocco, via Matteotti 39, Cantù
    da martedì a domenica 9.30-12.30 e 14.30-18.30

    E’ fantastico condividere passioni e abilità con singole merlettaie che, da sole, nel silenzio della casa o del giardino amano provare, osare, avventurarsi in vecchie e nuove modalità d’esecuzione o lavorare con disegni, filati, soggetti inediti.
    Protagonisti di questa sezione che potrete ammirare presso il Padiglione di Corte San Rocco, in via Matteotti 39, saranno i merletti di nuova progettualità realizzati dalle merlettaie che si sono cimentate nella produzione di manufatti preziosi di piccole dimensioni che interpretano il microcosmo femminile. Alle merlettaie è stato chiesto di dare forma ad un proprio pensiero che esprima il concetto dell’essere donna, chi si è ispirata ad artisti rivisitando opere o prendendo spunto dai soggetti, chi ha condiviso pensieri di poetesse, chi ha interpretato il mondo femminile con oggetti iconici (la scarpa rossa – contro le violenze sulle donne, il cuore – simbolo di amore per la famiglia e i figli, oggetti del quotidiano – che guidano le passioni di ognuna...)
    Piccoli lavori, per esprimere al meglio il mondo femminile attraverso punti preziosi e filati seducenti. Minuscole opere, per suscitare armonia e desiderio, gli occhi potranno vedere un concetto, un simbolo e subito il pensiero sarà alla “donna”.

    CANONI:
    - Misure del manufatto: da 5 a 10 cm. Il merletto si intende di piccole dimensioni, ma di alto pregio (per ricercatezza dei punti, finezza del filati, originalità del progetto).
    - Il merletto potrà avere forme diverse, nell’ambito delle dimensioni circoscritte dai 5 ai 10 cm. (es. rettangolare, rotondo, quadrato, ecc.).
    - I filati per i merletti potranno essere scelti dalle merlettaie sia nei tipi tradizionali per titolo e colore:
    bianco, ecrù, filati colorati; filati di cotone, lino, seta, o comunque adatti all’esecuzione del merletto,senza escludere i metallici e quelli innovativi.
    - I manufatti della piccola opera dovranno essere accompagnati dal progetto, dalle cartine e da una breve descrizione dell’idea creativa che ha suggerito la realizzazione.
    - Come di consueto i merletti non dovranno essere incorniciati.
    - I merletti da esporre dovranno essere consegnati, se già ultimati, entro il mese di giugno, ma non oltre il 10 settembre 2017.

    Foto in testata: Nel mondo del merletto, idea ed esecuzione Graziella Cincotto – Comitato per la Promozione del Merletto, 2017



    lavoro1

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.